Il Castello dei Borromeo

Castello Borromeo

Il Castello di Peschiera Borromeo  era l'antica dimora della famiglia Borromeo.

Essi erano originari di San Miniato, in  provincia di Pisa ma furono da lì cacciati nel 1370 poiché di fede ghibellina e persero così tutti i loro averi.
Margherita Borromeo sposò un Vitaliani di Padova e dalla loro unione nacque Vitaliano.
Costui visse a Milano presso uno zio e lì adottò nuovamente il cognome Borromeo, dando inizio ad una nuova dinastia.
Nel 1427 egli acquistò alcune proprietà dei frati agostiniani situate tra i paesi di Fiorano e Mirazzano, comprese alcune cascine dette 'cassine de'frati neri'.
Nel 1432 Vitaliano ottenne dal duca Filippo Maria Visconti il permesso di fortificare Peschiera, nata come l' insieme di cascine.
Inizia pertanto  a rafforzare uno di quegli edifici con delle torri ed un fossato e l'accesso venne consentito solo attraverso un ponte levatoio.
Stava nascendo il castello in questione.

Il complesso è dotato di una grande torre centrale e quattro torrioni angolari; l'esterno è in parte in mattoni a vista rossi ed in parte intonacata con antichi dipinti.
L'ingresso principale è quello alla base della torre.
All'interno, vi sono diverse sale:
-    il vestibolo è rappresentato dalla sala delle armature, presenta antiche armature, lance e spade; il pavimento è in lastroni di pietra ed il soffitto a cassettoni.
-    Sala delle grottesche con dipinti a grottesche: motivi floreali e ghirigori, tempietti e fiaccole.
-    Salone principale: ampio locale con sei finestre, un grande camino ed affreschi su tutte le pareti raffiguranti scene allegoriche.
-    Sala di san Carlo: si dice che qui vi dormì il Santo; presenta nella parte alta affreschi a grottesche e di paesaggi mentre la parte bassa un tempo era ricoperta da tende e drappeggi.
-    due sale del Mulino: presentano dipinti di mulini e paesaggi naturali.
-     Sala dei laghi
-    Sala delle proprietà dei Borromeo: vi sono dipinti l'Isola Bella sul Lago Maggiore, la Rocca di Arona, la Villa di Cesano Maderno.
-    Sala del mare
-    Sala dei paesaggi.


E'presente inoltre una cappella al termine di una doppia galleria.
Il castello è di proprietà privata e non è sempre aperto al pubblico ma è possibile visitarlo su prenotazione.
Al suoi interno vengono inoltre organizzate mostre ed eventi aperti al pubblico.